Pro e contro di studiare in Italia

Pro e contro di studiare in Italia
Pro e contro di studiare in Italia

Vantaggi di studiare in Italia

1. Educazione accessibile. Gli stranieri hanno le stesse opportunità degli italiani di ottenere una borsa di studio e vivere in un campus universitario. In caso contrario, è possibile fare un certificato di reddito nel paese d'origine e ottenere uno sconto sulle tasse scolastiche.

L'ISEE per gli studenti internazionali è calcolato senza aggiustamenti per il costo della vita nel paese d'origine dello studente e il tasso di cambio. Così la maggior parte degli studenti provenienti dalla Russia e dai paesi dell'ex URSS rientrano nella categoria a basso reddito e sono esentati dalle tasse universitarie o pagano il minimo.

2. Frequenza libera e studio indipendente. La maggior parte delle università italiane permette agli studenti di pianificare il loro tempo e organizzare i loro studi in modo indipendente. La frequenza delle lezioni è raccomandata ma non obbligatoria. E invece di lezioni in inglese raccomandano film per imparare l inglese. Lo studio è interamente sotto la vostra responsabilità.

3. una buona preparazione. La libertà è libera, ma bisogna impegnarsi per studiare bene. Un esame consiste spesso in diverse parti. Bisogna leggere da due a cinque libri per prepararsi a qualsiasi materia. Qui non si tira una multa, ma si fa una piacevole chiacchierata con il professore. Ti può essere fatta qualsiasi domanda su tutto il materiale che ti è stato dato da preparare. Ma se si supera l'esame, si ha una buona conoscenza della materia.4. da studente a dipendente. Una laurea italiana dà agli studenti stranieri il diritto di lavorare: è possibile convertire un permesso di studio in un permesso di lavoro senza dover fare una richiesta di quote di lavoro.

salone dello studente it

Svantaggi di studiare in Italia

1. burocrazia. Fare domanda per l'Italia comporta un sacco di scartoffie in tutte le fasi. Recentemente la situazione è leggermente migliorata: in molte università è ora possibile risolvere tali questioni online, senza andare alla segreteria.

2. Problemi di organizzazione del processo accademico. Gli italiani sono persone creative e non sono abituati ad essere inscatolati. Spesso l'orario non è conveniente per gli studenti: ci sono lunghe pause tra le lezioni o le lezioni di due materie sono programmate allo stesso tempo. Spesso ci sono più studenti in una lezione che posti a sedere nella classe.

3 È difficile fare amicizia in un corso. Nelle università italiane non si formano gruppi di studenti. Molte persone studiano con te, ma ognuno ha la propria lista di corsi (piano di studi) da fare prima di laurearsi. Ognuno decide da solo quanti anni di studio e quando dare gli esami. È raro vedere facce familiari nelle conferenze, quindi a volte ci si può sentire soli. Ma è un'ottima scusa per esercitarsi a fare e mantenere conoscenze.

Pro e contro di studiare in Italia
I 10 migliori consigli educativi per gli studenti
test